NEWS

News proveniente da sosfanta

4 Luglio 2019 11:25

CAIRO: “BELOTTI, NON FIRMO PER 20 GOL! SCELTO IL MODULO, QUESTI DUE ORA SARANNO SUPER”

Il Torino riparte dalle sue certezze. Sirigu in porta, Izzo e Nkoulou in difesa, Baselli e Rincon a centrocampo, De Silvestri e Ansaldi sulle fasce e Belotti in attacco. E occhio anche al rilancio di Iago Falqué: Urbano Cairo ci punta tantissimo. Parola di presidente, il numero 1 del Torino ha dato tanti titoli (anche per il fantacalcio) in un’intervista alla Gazzetta dello Sport.

I BIG RESTANO – “Abbiamo fatto tanto: il mio record di punti, quello del Toro nell’era dei 3 punti. Ma non dobbiamo accontentarci. Io il segnale l’ho dato confermando tutti. Qualcuno ha detto che trattenere un grande è come fare un grande acquisto. Io allora ne ho già fatti una serie, rintuzzando richieste di ogni tipo”.

MODULO – “Mazzarri quest’anno vuole giocare col 3-4-3. Non c’è dubbio. In un anno e mezzo l’ho visto crescere, tanto che nel girone di ritorno siamo finiti quarti, a un punto da Milan e Juve, e 5 dall’Atalanta”.

MISTER X – “Serve un grande esterno? Non chiamiamolo top-player che poi ci aumentano i prezzi… La situazione è questa: se trattengo tutti, parto con la squadra arrivata quarta nel ritorno. Devo aggiungere solo un paio di giocatori, di cui uno, a centrocampo, è un’alternativa ai titolari. Magari il terzo portiere. Quindi ci manca solo un titolare, in attacco. Non siamo costretti a prenderlo subito. Per il 25 la squadra è pronta anche senza l’innesto. Non dobbiamo correre, dobbiamo muoverci con intelligenza. Stiamo lavorando a tre ipotesi, non dico quali, ma tre belle ipotesi: una si chiude. Senza dimenticare che mi aspetto Iago Falqué ai livelli strabilianti delle prime due stagioni”.

BASELLI E IAGO – “Da chi mi aspetto un campionato super? Baselli ha grande qualità, è cresciuto in tenacia. Sì, è un candidato. Ma dico anche Iago Falqué. Spesso l’anno scorso ci è mancato lo spagnolo, tipico uomo da tocco in area, e abbiamo giocato diverse volte a una punta”.

BELOTTI – “Se firmo per 20 gol in campionato? Ne ha fatti anche 26. No che non firmo. Sono ottimista. Mi prendo il rischio”.

DIFESA – “Izzo e Nkoulou alla pari dei grandi difensori del campionato? Sì, reggono il confronto. Sono rientrati Lyanco e Bonifazi, abbiamo certezze come Djidji e Bremer. Reparto molto forte”.

PETRACHI – “Non parliamo di tradimento. Mi aspettavo solo più sincerità. Gli ho voluto far capire che se esigi rispetto, devi darlo. Per questo l’ho fatto aspettare un po’. Ma, ad accordo fatto, gli ho mandato un messaggio di in bocca al lupo. Da maggio Petrachi era missing in action. Per due mesi mi sono occupato del Toro in prima persona. E mi ha fatto piacere perché ho ripreso contatti con tante persone. Ora con Bava torno a delegare di più. Al Toro dedico il 20% della mia giornata”.