NEWS

News proveniente da sosfanta

11 Luglio 2019 21:30

DE VRIJ: “FARÒ PIÙ GOL! SENTO SPESSO DE LIGT: LA SUA DIFFICOLTÀ MAGGIORE SARÀ…”

È già Inter contro Juve. Stefan de Vrij, difensore nerazzurro, ha parlato in esclusiva a Tuttosport dal ritiro di Lugano: “Voglio aumentare ancora il mio livello di gioco, migliorarmi e crescere come giocatore importante in questa squadra”.

SEGNARE NEL DERBY – “Di gol ne ho fatti solo due nel primo anno ma quello al Milan vale doppio – ride -. Potevo segnarne di più, ma mi è girata un po’ male: ho preso un palo nel derby d’andata, nella gara con la Juve Szczesny ha fatto un bella parata e lo stesso è accaduto con Dragowski all’ultima partita contro l’Empoli. Nella stagione precedente alla Lazio invece ne ho segnati 7 ma con otto, nove tiri in porta…”.

CONTE – “Sergente di ferro? Sì, è molto chiaro nel farsi capire: ci fa lavorare, sudare e vuole che l’Inter giochi ad alta intensità pure quando si allena, la stessa che dovremo avere in partita”.

ICARDI E NAINGGOLAN – “La loro esclusione dal progetto? Sono cose tra loro e la società, non riguardano il sottoscritto e il gruppo”.

DE LIGT ALLA JUVE – “Non so nulla sulla trattativa, ma so che è un giocatore fortissimo per l’età che ha e, in più, è un bravissimo ragazzo. Matthijs è un tipo intelligente, un gran lavoratore e pure un caro amico: in Nazionale ci troviamo molto bene perché abbiamo un carattere simile e spesso ci sentiamo anche al telefono. Però non mi chieda se va alla Juve perché parliamo di altre cose… La difficoltà maggiore per un olandese in Italia? Ovviamente la lingua: io, per esempio, ci ho messo un po’ per capire cosa l’allenatore voleva da me. E poi, come spiegato, il vostro è un calcio molto più tattico rispetto a quello che si gioca in Olanda: qui ci si allena anche per reparti, palla libera, palla coperta… C’è tanto da imparare”.