NEWS

News proveniente da sosfanta

1 Ago. 2019 09:45

ICARDI È UN MURO: SOLO JUVE O RESTERÀ! “È SICURO CHE CONVINCERÀ CONTE, MA L’INTER…”

Mauro Icardi e l’alta tensione. Molto alta attorno a lui, perché quello che sta succedendo tra la Juventus, Lukaku e Dybala complica non poco la sua situazione. E La Gazzetta dello Sport rivela cosa accade dietro le quinte di questo caos: “Tutto cambia perché nulla cambi, questa è la verità. Perché neppure le ultime novità di mercato hanno stravolto le idee di Icardi. Maurito non si sposta di un centimetro. Neppure l’Inter, se è per questo. Ma la nuova è che nella testa del centravanti argentino non è minimamente entrata la possibilità di valutare altre destinazioni che non siano la Juventus o l’Inter. Fine dei giochi. Almeno oggi, almeno a un mese dalla fine del mercato, Roma e Napoli non sono in corsa. Due club che pure su Icardi stanno facendo più di un pensiero, provando a intavolare (su basi diverse) una trattativa con l’Inter”, si legge.

Insomma, Mauro è un muro e lo ha ribadito ai suoi avvocati: “Che Icardi avesse in testa una sola destinazione lo si sa da mesi. Che il suo pensiero non sia cambiato neppure oggi che la squadra in questione, la Juventus, sta di fatto acquistando un altro centravanti di nome Lukaku – cedendo in cambio tra l’altro il giocatore (l’unico) con il quale il tuo club di appartenenza avrebbe ipotizzato un affare – è qualcosa di molto simbolico. Il corteggiamento bianconero dei mesi scorsi dev’essere stato particolarmente convincente, questa è la verità: difficile togliersi dalla testa quel che in testa c’è da tempo. L’unica altra via che Icardi considera possibile, in ottica futura, è la permanenza all’Inter, convinto com’è tuttora l’attaccante di riuscire a convincere Conte e comunque a ribaltare una situazione che lo vede ai margini, fuori ufficialmente dal progetto tecnico. Tutto questo nel giorno in cui Maurito è tornato ad allenarsi con i compagni, anche se non totalmente. Al rientro dalla tournée asiatica è andata esattamente come accaduto a Lugano: Icardi ha partecipato alla seduta atletica al pari degli altri giocatori, salvo poi restare in disparte nella porzione di allenamento riservata alla tattica”.

Di certo, l’Inter rimane ferrea: “Il messaggio è chiaro, non potrebbe essere altrimenti. La società non lascia aperta la porta a scenari che facciano intravedere un rientro del calciatore nei ranghi. Non potrebbe essere altrimenti, sarebbe sconfessare una scelta netta e senza ritorno. Ecco perché il club, ancora fiducioso di mettere in piedi una cessione, non cambia linea: se il mercato non porterà via Icardi da Appiano entro il due settembre, dal giorno dopo il calciatore resterebbe comunque ai margini, senza essere impiegato da Conte. Questa è la linea, che Icardi conosce benissimo”, conclude La Gazzetta. Il Napoli insisterà, ma riuscirà a far breccia nella testa di Mauro?