NEWS

News proveniente da sosfanta

3 Ago. 2019 09:45

ICARDI BOOM: “ANNUNCIA ALL’INTER CHE RESTA AL 100%! RIFIUTA PURE LA JUVE: MOTIVI FAMILIARI”

Resto qui, non vado via, il tempo è scaduto“. Game over. Questa la clamorosa notizia con cui apre oggi La Gazzetta dello Sport a proposito di Mauro Icardi: “Così l’ultima mossa dell’ex capitano nerazzurro. Icardi l’ha fatto sapere all’Inter: non ci sono più i margini per trattare una sua cessione. E per margini si intendono quelli temporali: Mauro per motivi familiari non vuole organizzare un trasloco in poche settimane. Tanto da far sapere: almeno un altro anno giocherò in nerazzurro“, si legge sul quotidiano.

La Gazzetta ha approfondito la questione: “Quel giocare è un verbo azzardato, perché la società gli ha ribadito – l’ultima volta due giorni fa ad Appiano – di non considerarlo parte del progetto, che dunque non ci sono i margini per una ricucitura dello strappo. Il tempo scaduto fa riferimento a una deadline che Icardi e la moglie Wanda Nara si erano dati per valutare le ipotesi di trasferimento. Questa deadline era fissata alla fine del mese di luglio: passati quei giorni, Icardi non se la sente più di prendere in considerazione alcuna offerta. E nella decisione rientrerebbe anche quella Juventus che da tempo gli manda segnali“, aggiunge La Gazza.

C’è di mezzo proprio la questione familiare: “Per carità, le vie del mercato sono infinite e nulla è scolpito nella pietra. Ma Icardi ora sembra netto sulla sua posizione. E i motivi familiari fanno pensare alle voci, sempre più insistenti, secondo cui Wanda Nara sarebbe nuovamente incinta. Su questo fronte non arriva alcuna smentita, anzi sono molti i segnali che vanno in quella direzione, non ultimi alcuni post via social della donna: sarebbe il sesto figlio per Wanda, il terzo con l’ex capitano nerazzurro. Sullo sfondo, non va dimenticato, c’è anche lo scenario delle vie legali. Perché se i rapporti tra le parti dovessero inasprirsi ancor di più, Icardi sarebbe pronto a farsi assistere da un avvocato per far valere la propria posizione. A far precipitare la situazione sarebbe un’eventuale esclusione dalle liste di campionato e Champions. Ma la società si è ben guardata dall’affrontare quel tema nella chiacchierata con Icardi di due giorni fa. Di certo sarà un mese lungo. E la sensazione fortissima è che la guerra di nervi tra l’Inter e il suo ex capitano sia arrivata a un punto tale da non prendere in considerazione l’idea di un punto d’incontro”.