NEWS

News proveniente da sosfanta

3 Ago. 2019 12:00

DYBALA, LA GAZZETTA: “LA JUVE TEME SALTI TUTTO! FA FILTRARE CHE QUESTO AFFARE…”

Quest’oggi La Gazzetta dello Sport è tornata sulle problematiche dell’operazione Paulo Dybala al Manchester United. Con Romelu Lukaku e la Juventus che aspettano, perché niente ancora si è sbloccato: “Dybala non ha gradito il fatto di essere stato scaricato dalla Juventus e non ha ancora pronunciato il fatidico sì. Il club bianconero spinge, lui resiste, ma il tempo stringe, perché il mercato inglese chiude l’8 agosto. La guerra di nervi va avanti, con l’orologio che ticchetta inesorabile, ricordando a Fabio Paratici e alla dirigenza inglese che bisogna fare presto. Sarà interessante vedere chi farà la prossima mossa. Se si arrivasse al 5 agosto senza il sì di Dybala, diventerebbe complicato chiudere l’affare in così poco tempo. Intanto oltre la Manica c’è qualcun altro che aspetta: Lukaku non è stato convocato dallo United per il match amichevole di domani con il Milan”, si legge.

I problemi tra Dybala e il Manchester sono tanti: “Dybala non ha fretta: se deve lasciare la Juventus, dove lui resterebbe volentieri, vuole farlo alle sue condizioni. Così ha accettato anche l’idea di trascorrere a casa da solo, in una Torino molto calda, gli ultimi giorni di vacanza. Paulo era atteso alla Continassa il 5 agosto insieme ad Alex Sandro (tutti e due reduci dalle finali di Coppa America), ma prima ancora di sapere di essere sul mercato aveva deciso di tagliarsi le ferie per conoscere Maurizio Sarri e cominciare gli allenamenti. C’è in ballo la discussa storia della commissione da 15 milioni di euro che fonti inglesi riferiscono abbia irrigidito i vertici del Manchester United. Quest’affare è chiaramente in bilico e il lieto fine dipende proprio dal superamento di questi ostacoli. E ciò induce ad una riflessione. Le titubanze di Dybala sono figlie dei problemi di natura economica oppure è il contrario? Cioè che sia la voglia di restare a Torino ad indurlo a gestire l’uscita senza concedere sconti. Il dubbio resta, anche se è difficile immaginare che un giocatore dica no alla magia dell’Old Trafford…”.

Infine, La Gazzetta assicura che la Juventus non fa filtrare ottimismo, anzi tutt’altro: “Anche nelle ultime ore alla Continassa nessuno si sbilanciava sul felice esito di un operazione considerata «a questo punto difficilissima» definita così dai dirigenti”.