NEWS

News proveniente da sosfanta

28 Ago. 2019 10:30

TORINO, NKOULOU NON SI SCUSA E RESTA A CASA: FINO A QUANDO SARÀ IN TRIBUNA

Nicolas Nkoulou

Nessun pentimento, per ora, da parte di Nicolas Nkoulou. Come evidenziato da Tuttosport, a ieri sera, il difensore non aveva chiesto scusa a nessuno: né a Mazzarri, né ai compagni, né a Cairo che quelle scuse ha pubblicamente, fermamente e insistentemente richiesto. E che ora pretende. Il quotidiano torinese spiega nel dettaglio la situazione di Nkoulou, a meno di una settimana dalla chiusura del mercato.

“Le scuse qualora non arrivassero – nottetempo, oggi, domani, nei prossimi giorni – il forte difensore centrale camerunese continuerà a rimuginare, nelle tribune dei vari stadi in cui si esibirà il Toro, sul clamoroso, inatteso, sconfortante ribaltone agonistico e ambientale che ha determinato con il proprio ingiustificabile comportamento. Dalle stelle alle stalle nel breve volgere di un rifiuto a giocare in campionato contro il Sassuolo, dopo averlo invece fatto – e piuttosto male – nell’andata di Europa League col Wolverhampton. Salvo poi dire al tecnico che già prima di quella partita non ci stava con la capa, perché turbato o comunque distratto dalle lusinghe della Roma ora gestita, sul mercato, dal suo ex ds e mentore Petrachi. Prima conseguenza: Nkoulou, non convocato, stamane non parte per l’Inghilterra”.

Ma non è tutto, perché non è solo il presidente granata Cairo a essere furioso con il difensore. Come spiega Tuttosport, “i compagni, peraltro, sono arrabbiati con lui quasi quanto lo è il presidente. Diciamo quasi giusto perché l’incavolatura di Cairo, domenica sera, ha toccato livelli finora mai registrati dai sismografi granata: è stato perfino un bene che tra il patron e Nkoulou non vi sia stato un incontro ravvicinato in quel contesto di rovente dopogara”. Il Torino continua a chiedere 30 milioni di euro per il giocatore: la Roma è avvisata. Al momento dall’estero non sono arrivate offerte degne di nota per Nkoulou, che continua a essere un caso.