NEWS

News proveniente da sosfanta

4 Set. 2019 16:30

IL DS DEL PARMA: “LE VOCI SU KARAMOH, IL COLPO DARMIAN, KULUSEVSKI: VI DICO TUTTO”

Daniele Faggiano, direttore sportivo del Parma, ha parlato in conferenza stampa a seguito del rinnovo contrattuale che lo ha legato alla società ducale fino al 2022. Queste le sue dichiarazioni riportate da ParmaLive.com e utili anche in chiave fantacalcio: “Abbiamo cercato di fare meno prestiti possibili, abbiamo provato a fare un po’ di patrimonio con giocatori che ero sono nostri e prestiti con riscatto con pagamenti dilazionati. Abbiamo cercato di abbassare l’età media e di alzare l’altezza e di creare un mix fra giovani e più esperti. L’unico prestito è Kulusevski che abbiamo provato ad ottenere un riscatto ma l’Atalanta ci ha chiuso la strada. Abbiamo vinto la concorrenza di molte squadre di Serie A. Abbiamo ridotto il gap dei giocatori che erano con noi in Lega Pro, avevamo ancora dei giocatori dalla D e dalla C, ma senza questi ragazzi forse non saremmo qui oggi. Ringrazio Ricci, Simonetti, Baraye e tutti gli altri”.

DARMIAN – “L’operazione Darmian viene da lontano. Con il mister si era parlato di Darmian e credevamo fosse impossibile per costi e cifre. Poi insistendo si è arrivati in dirittura d’arrivo. Quando è uscita la notizia ci lavoravamo da tanto, e Darmian al Parma, come Inglese o Karamoh sono dei colpi. Sono felice di averlo riportato in Italia, ed è tornato anche per riconquistare la Nazionale. Ci può fare salire di livello a tutti quanti”.

IN USCITA – “Adesso sono fuori lista Munari e Siligardi. A volte le uscite vogliamo farle ma bisogna lavorare insieme. A me dispiace, però è così”.

BALOTELLI – “Mario ci piaceva, ha un appeal importante però il nostro primo obiettivo era Inglese e Balotelli non era fattibile”.

INGLESE – “L’attore principale di questa trattativa è stato Roberto, poi noi e il Napoli sullo stesso piano. La volontà del giocatore è stata importante, e finché non ha firmato altre squadre hanno offerto di più sia al Napoli che a lui. Il Napoli non si è scomposto e Inglese nemmeno”.

GERVINHO – “Onestamente erano più i rumours che altro, la mia fortuna è che i giocatori volevano rimanere a Parma. Si sono avvicinati degli intermediari a Gervinho, anche pochi giorni fa, ma non li abbiamo ascoltati né noi, né gli agenti”.

KARAMOH – “Lui proposto a un’altra squadra prima del termine del mercato? Non so perché sia uscita questa notizia, Karamoh è un giocatore importante, deve dimostrare di essere importante in campionato e deve dimostrarlo durante la settimana. Dobbiamo metterlo nelle condizioni giuste per lavorare, è giusto sia arrabbiato se non gioca ma noi non l’abbiamo mai offerto. Noi volevamo prendere Barrow solo che poi non l’hanno voluto più cedere”.