NEWS

News proveniente da sosfanta

9 Ago. 2019 10:15

FARAGÒ: “AMO IL FANTA: NAINGGOLAN È GIÀ MIO ALL’ASTA! NO A CR7, NANDEZ, ROG E LA SORPRESA…”

Paolo Faragò

Sì, il fantacalcio piace proprio a tutti. Pure a molti calciatori. Paolo Faragò ne è innamorato, l’esterno del Cagliari adora il nostro gioco e ha raccontato a La Gazzetta dello Sport tutte le sue impressioni in merito. Con tante idee per l’asta, i suoi consigli e non solo

IL FANTACALCIO – “Capisco che dopo una brutta partita i commenti della gente possano dar fastidio, ma fa parte del gioco. E poi non c’è niente di più divertente dell’asta con gli amici tra una pizza e una birra”.

DA UNA VITA – “Ho iniziato da ragazzino con mio fratello e mio cugino. Poi con gli amici mi divertivo a fare il talent scout e facevo una formazione con tutti i giovani che vedevo in campo e che mi sembravano forti, ma non vincevo mai. Prima vittoria a Novara, in un torneo tra compagni di squadra. Quest’anno voglio organizzarne uno qui a Cagliari, Cigarini è un appassionato”.

COMPRARE SE STESSI – “I primi anni con gli amici mettevo il veto, e dicevo loro di escludermi dalla lista ma l’anno scorso mi sono preso”.

STRATEGIA PER L’ASTA – “Mi piace molto puntare sulle scommesse, specie sui giovani. Solitamente spendo meno in difesa perché con gli amici non usiamo il modificatore, ma sto molto attento al portiere. Due anni fa puntai bene su Cragno. Come modulo di solito uso il 3-4-3″.

IL NOME DELLA SQUADRA – “Il nome della sua squadra nel fantacalcio con gli amici? Eminflex, il classico avversario materasso”.

CONSIGLI AGLI AMICI – “Molti amici mi chiamano, specie in questo periodo estivo, per chiedermi consigli visto che gioco in Serie A, soprattutto per indicare loro dei giovani da prendere ma ho provato a spiegargli che non faccio l’osservatore”.

IL PALLINO – “Un giocatore che in passato compravo sempre era Pjanic, un mio pupillo. Però ora ha arretrato il suo raggio d’azione e non batte nemmeno più le punizioni”.

NO A RONALDO – “Non prenderei Cristiano Ronaldo, perché per averlo in rosa devi concentrarti troppo sui crediti da spendere per lui”.

IL BIDONE – “Tutti gli amici mi prendono ancora in giro perché spesi moltissimo per comprare Dzeko il suo primo anno a Roma, quando segnò poco”.

CONSIGLI DA CAGLIARI – “Nainggolan per me è uno da avere in rosa, specie da quando agisce da trequartista: io lo prendo. Nandez non lo so, forse sarà uno più di lotta e potrebbe prendere tanti cartellini. Bene Rog per gli assist”.

LA SORPRESA – “Ve lo dico, io starei attento a Birsa. Se sta bene è perfetto per il fantacalcio perché segna e fa segnare. L’anno che vinsi a Novara avevo sia lui che Castro, li ringrazio ancora adesso”.

QUANDO TORNA – “Io dopo l’intervento i tempi di recupero sono stati tutti rispettati, dovrei tornare a giocare, se tutto va bene, per la seconda metà di ottobre”.

Condividi su