NEWS

News proveniente da sosfanta

1 Maggio 2019 23:00

JUVE, LA SCELTA DI PARATICI PER MILINKOVIC SUL PROSSIMO MERCATO ESTIVO

Un anno fa si è respirata per davvero aria di assalto. La Juventus voleva Sergej Milinkovic-Savic a ogni costo, ha pressato il presidente Lotito fino a trovarsi di fronte un muro con un cartello appeso e la voce ‘150 milioni di euro’. Tanti, troppi anche per i piani bianconeri coinvolti in quei giorni dalla tentazione Ronaldo diventata realtà. Quasi un anno dopo la situazione è cambiata, il valore di Milinkovic è sceso e per questo la scelta del ds bianconero Paratici è di adottare una posizione totalmente opposta. Nessuna caccia al serbo, nessun tentativo alla caccia di uno sconto, nessuna prima offerta al ribasso per aprire un dialogo con la Lazio.

CAMBIA TUTTO – Perché davvero ad oggi Sergej non è una priorità a centrocampo, si sognano Pogba e Isco con tutte le complicazioni del caso, si rincorre quello Ndombele del Lione di cui vi raccontiamo da mesi, tanti nomi rimangono in piedi ma Milinkovic non è realmente in prima fila nei pensieri bianconeri. La Juventus guarda altrove eppure non dimentica il gigante della Lazio. Perché dovessero arrivare segnali di un costo nettamente al ribasso, intorno agli 80 milioni di euro, la Juve potrebbe tornare in scena. Dipenderà dall’esito dei tentativi per gli altri centrocampisti, ma se l’asta di un anno fa dovesse ripetersi a prezzi inferiori, solo in quel caso Paratici tornerebbe in corsa sul fronte Milinkovic-Savic con discreto interesse. Il gradimento totale per il giocatore rimane, Allegri pensa lo stesso; a un prezzo ragionevole diventa un’opportunità su cui la Juventus non molla la presa. Insomma, i segnali sul fronte Sergej sono forti e chiari: nessun assedio alla Lazio o priorità da top player come un anno fa, finisse sul mercato a condizioni ottime ecco che rispunterebbero i bianconeri. Una scelta profondamente diversa da quel Milinkovic-Juve sempre in prima pagina che non ha portato al traguardo.