NEWS

News proveniente da sosfanta

10 Maggio 2019 22:00

MILAN, CESSIONI GIÀ DECISE. LA GAZZETTA: “NON SOLO BAKAYOKO, TRE PARTENZE SICURE”

Secondo La Gazzetta dello Sport, il Milan sta già pianificando le cessioni per la prossima estate. Se Donnarumma e Romagnoli entrerebbero in pericolo solo senza Champions League, c’è chi ha già praticamente la certezza di dire addio: “In cima alla lista c’è Bakayoko, «insospettabile» fino a un mese fa: il francese arrivato in prestito dal Chelsea è diventato una certezza dell’ossatura rossonera e lo è ancora, come dimostra il fatto che domani a Firenze si risistemerà nel cuore della mediana dopo la burrasca di lunedì. Se i 5 milioni puntati sul suo rilancio si sono rivelati una scommessa vinta dal punto di vista tecnico, non si può dire lo stesso dell’aspetto comportamentale, che peserà più del resto: la vicenda Acerbi, i ritardi a Milanello e la lite con Gattuso hanno scavato un solco troppo profondo tra Baka e il Milan. Il bonifico di 35 milioni sul conto dei Blues sarebbe partito una volta intascato il pass per la Champions, ora invece non ci sono più ordini di pagamento da inserire e Timù non sarà riscattato, a prescindere dal piazzamento in classifica e dall’addio del «nemico» Gattuso”.

Non solo, perché Hakan Calhanoglu è l’altro che saluterà Milanello: “Probabile pure l’uscita di Calhanoglu, lui sì gattusiano doc e già ritirato dal mercato dallo stesso Rino a gennaio. A giugno non succederà la stessa cosa: dalla sua cessione si possono ricavare tra i 15 e i 20 milioni e il Milan risparmierebbe 2,5 milioni di ingaggio, cifra di poco superiore a quella percepita da Kessie. Anche l’ivoriano può partire nonostante la Champions, ma servirà un’offerta che possa bilanciare l’investimento di 28 milioni fatto due estati fa”.