NEWS

News proveniente da sosfanta

27 Maggio 2019 15:30

MIHAJLOVIC: “JUVE? TUTTA LA VERITÀ, DALL’INCONTRO A CASA AGNELLI DI CINQUE ANNI FA A OGGI”

Ai microfoni di Tiki Taka, è intervenuto l’allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic: “Ci siamo salvati meritatamente e siamo riusciti anche a conquistare il decimo posto in classifica che non è una cosa da poco. Io accostato alle big? Forse è perché sono l’unico che si può liberare più facilmente… La Juventus? Non ho parlato con nessuno. Oggi per la prima volta ho parlato con la mia società e basta. Abbiamo parlato del progetto, il presidente ha confermato la voglia di investire e di allestire una squadra che prova a lottare per un posto in Europa. Dobbiamo approfondire l’argomento, parlare di giocatori e poi vedremo”.

LA JUVE 5 ANNI FA – “La verità è che ci siamo parlati, siamo andati a casa di Agnelli con Nedved, Marotta, Paratici. Si è fatto tutto, ma c’era il problema di Conte che non si sapeva se andava via o meno. La Sampdoria mi ha dato un po’ di tempo per decidere, la Juventus in sette giorni non è riuscita a fare la transazione con Conte e io ho rifirmato con la Sampdoria. Poi dopo qualche settimana Conte è andato via e hanno preso Allegri. Le possibilità di andare alla Juventus? Io non ho parlato con nessuno, quindi non lo so. Ho detto che la priorità è il Bologna, se dovessi avere qualche offerta il Bologna sarà la prima squadra che sarà avvisata”.

GATTUSO – “Senza Berlusconi si soffre un po’ di meno… Io sto sempre dalla parte di Gattuso. Non so quello che ha detto. Io penso che lui abbia fatto bene, quando è arrivato non c’era neanche la società, è riuscito a tenere tutto in piedi. Penso che dopo il derby perso abbia avuto un calo, bastava vincere una gara di quelle contro Udinese e Parma che avrebbe conquistato la Champions. Penso che abbia fatto un ottimo lavoro”.

DE ROSSI – “È un grande giocatore, ma a me piace soprattutto come uomo e come persona. Un giocatore può piacere o meno, ma De Rossi uomo non si può discutere. Se vuole allenare lo prendo io con me, gliel’avevo già detto 2-3 anni fa, poi ha voluto continuare a giocare”.

ANCELOTTI – “Gli ho regalato tre kg di tortellini e una bottiglia di Sassicaia, so che apprezza”.

LAZIO – “Inzaghi sta facendo degli ottimi risultati già da un po’ di anni, ha vinto la Supercoppa, la Coppa Italia, è la squadra che ha vinto di più in Italia dopo la Juve. Che rapporto ho con Lotito? Ho un buon rapporto con tutti i presidenti tranne uno”.

NUOVO ALLENATORE JUVE – “Un allenatore ci sarà di sicuro, non so quale”.