NEWS

News proveniente da sosfanta

28 Maggio 2019 12:55

RIBALTONE TOTALE IN SERIE A: BEN 13 ALLENATORI PRONTI A CAMBIARE, CHI VA VIA E CHI RIMARRÀ

Una vera e propria rivoluzione. Mai come quest’anno in Serie A rischiano di cambiare tantissimi allenatori per la stagione che verrà: alcune scelte sono già sicure, molte altre in bilico, pochi i mister che hanno la garanzia di essere confermati. Squadra per squadra abbiamo fatto il punto della situazione da Sky Sport, con le due neopromosse (aspettando il playoff tra Cittadella e Hellas Verona) incluse: tutti gli aggiornamenti arriveranno nei prossimi giorni.

ATALANTA – Non è sicura la permanenza di Gian Piero Gasperini: il presidente Percassi giura che rimarrà anche a microfoni aperti, il Gasp invece ha fatto capire di volerci pensare nonostante la Champions League (lo vuole la Roma). Oggi l’incontro decisivo tra le parti, iniziato in tarda mattinata.

BOLOGNA – Altra panchina bollente, perché Sinisa Mihajlovic vuole garanzie: investimenti importanti o andrà via. Il primo faccia a faccia avvenuto ieri è andato bene, Miha non chiude al Bologna ma aspetta un secondo appuntamento per decidere. Altro bivio aperto, non è detto che rimanga.

BRESCIA – In risalita le quotazioni di Eugenio Corini. Fino a pochi giorni fa sembrava potesse dimettersi insieme al ds Marroccu, ora le incomprensioni col presidente Cellino paiono definitivamente risolte: Corini può restare alla guida del Brescia che ha portato in Serie A.

CAGLIARI – Una delle poche panchine blindate: Rolando Maran ha convinto tutti, ha già rinnovato il suo contratto e sta programmando il mercato col Cagliari. Rimarrà al timone della sua squadra.

FIORENTINA – Attenzione perché qui la questione è ai piani alti: se la Fiorentina dovesse essere venduta a Rocco Commisso, Vincenzo Montella potrebbe davvero salutare. La sua posizione è tutt’altro che al sicuro visto un finale di stagione che ha sfiorato lo psicodramma. Da tenere d’occhio.

GENOA – Sarà addio per Cesare Prandelli: secondo Sky Sport, ormai è sicura la separazione dal Genoa che sta già cercando un nuovo allenatore. Matrimonio mai decollato con Preziosi e saluti ormai scontati tra le parti.

INTER – Altro cambio sicuro: Antonio Conte sarà il nuovo allenatore, addio a Luciano Spalletti dopo due stagioni in cui ha portato – pur soffrendo – l’Inter in Champions League. Conte firmerà fino al 2022 e guadagnerà 12 milioni all’anno, presto l’ufficialità.

JUVENTUS – Sono ormai 10 giorni che Max Allegri ha salutato la Juventus: in attesa della scelta del presidente Agnelli per la panchina bianconera, un altro addio pesantissimo dopo tanti anni consecutivi – cinque, per la precisione – alla Juve.

LAZIO – Situazione bollente per la Lazio: Simone Inzaghi dovrà parlare con Lotito, il presidente vuole blindarlo ma Simone aspetta se possa arrivare la chiamata di un altro club. Bilico per Inzaghi, non è sicuro di rimanere eppure le chances di permanenza ci sono.

LECCE – Ci sarà Fabio Liverani alla guida del Lecce neopromosso. A meno di clamorosi ribaltoni non previsti, l’ex centrocampista sarà l’allenatore anche per la prossima stagione; la sua prima volta in Serie A eccezion fatta per una breve parentesi al Genoa in passato.

MILAN – Rino Gattuso ha salutato nelle scorse ore, dimissioni e separazione dal club rossonero dopo il mancato accesso alla Champions League. Gattuso adesso valuta altre soluzioni, il Milan – senza Leonardo che si dimette – sceglierà un nuovo allenatore a brevissimo.

NAPOLI – Un’altra panchina solida, tra le poche in circolazione: Carlo Ancelotti non ha dubbi e allenerà il Napoli del prossimo anno, alla seconda stagione determinante per capire di che pasta sarà fatto il suo ciclo.

PARMA – “Fino a venerdì sono qui coi bambini che vanno a scuola, poi parlerò con il club…”. Roberto D’Aversa ha dribblato le domande, ma è un altro allenatore in bilico: il Parma vorrebbe confermarlo, lui sta valutando. Occhio ai colpi di scena.

ROMA – Si sapeva dall’inizio di questa nuova avventura: Claudio Ranieri ha lasciato la ‘sua’ Roma, nessuna sorpresa. La società ha preso Gianluca Petrachi dal Torino come nuovo direttore sportivo e sta cercando il sostituto, Gasperini è il desiderio ma non è ancora fatta.

SAMPDORIA – Marco Giampaolo è in forte dubbio: secondo Sky Sport, ci sono alte probabilità che vada via anche lui. Il rapporto con la Sampdoria si è raffreddato e va verso la separazione, con tante proposte già sul suo tavolo.

SASSUOLO – Chances al 50% per Roberto De Zerbi. Lui ha sempre parlato di volontà di andare avanti col Sassuolo, ma il presidente Squinzi non è sembrato pienamente convinto: siamo al dentro o fuori, il prossimo incontro dirà di più. Ha comunque possibilità di rimanere.

SPAL – Altro bivio pieno di possibili sorprese: Leonardo Semplici ha un’offerta dal Genoa da una parte, dall’altra il progetto della Spal che vorrebbe migliorarsi trattenendolo in panchina. Rimanere o provare un’esperienza nuova? Semplici è combattuto, altra panca di Serie A davvero rovente.

TORINO – Al sicuro, in una botte di ferro. Walter Mazzarri sarà l’allenatore del Torino anche per il prossimo anno dopo l’Europa sfiorata e accarezzata come sogno, il rapporto con Cairo è brillantissimo.

UDINESE – Segnali positivi per Igor Tudor, l’Udinese vuole tenerlo ma non ha ancora fissato incontri per blindarlo. Per questo l’allenatore si guarda attorno, la proprietà dei Pozzo ha dimostrato più volte di fare follie (ricordate Velazquez?). Tudor verso la permanenza, ma rimane un punto interrogativo.