NEWS

News proveniente da sosfanta

2 Giugno 2019 14:00

ZAPATA: “ATALANTA, QUANTO MI HAI FATTO PREOCCUPARE! RESTERÒ QUI, CON ILICIC E GOMEZ…”

Duvan Zapata è stato uno degli uomini dell’anno al fantacalcio. Una marea di gol, una continuità da far paura, la ferocia di una belva… prestata a un’Atalanta bestiale. Insomma, ingredienti da fenomeno. E La Gazzetta dello Sport lo ha intervistato a tutto tondo.

MERCATO – “Andare via dall’Atalanta? No, io sogno di alzare un trofeo in nerazzurro. Penso alla Dea, voglio restare. Qui sto benissimo e con i miei compagni abbiamo raggiunto un obiettivo storico. Tanto lavoro, che felicità…”.

BERGAMO – “Una seconda casa. A Bergamo ci hanno accolto benissimo, io e la mia famiglia abbiamo tutto. Anche se l’inizio è stato duro, se me l’avessero detto allora non ci avrei creduto…”.

ATALANTA E COLOMBIA – “Che spettacolo con l’Atalanta, adesso testa alla Colombia: vogliamo un’altra Copa dopo quella del 2001. Diana, Dayton e Dantzel, mio papà e Alessandro Poma (amico e testimone di nozze, ndr) mi raggiungeranno. Voglio sbloccarmi in nazionale e, magari, festeggiare tutti insieme alla fine”.

 

DIFFICOLTA’ – “Quanta fatica in avvio con l’Atalanta, lo dico onestamente: dovevo adattarmi a un nuovo ambiente e a un metodo di lavoro diverso. Ero seriamente preoccupato. Poi testa bassa e lavorare. Parecchio sudore senza mollare di un centimetro, anche se mai avrei immaginato di poter chiudere così. A livello personale e di squadra”.

LA SVOLTA – “Atalanta-Napoli 1-2, 3 dicembre 2018. Dopo quella di Bologna, seconda rete in campionato, contro i miei ex compagni. Da lì ho recuperato le settimane in bianco, ma non è stato un caso: ero entrato nei meccanismi da un po’, stavo bene ed ero sicuro che le cose sarebbero cambiate presto”.

IL GOL MIGLIORE – “Quelli alla Juventus sono speciali, prendo il momentaneo 1-1 nel pareggio dell’andata: stop e sinistro dal limite. Dai, niente male…”.

CHAMPIONS – “Anfield, Bernabeu e Camp Nou sono stadi speciali, ma non ci penso. Aspetto il sorteggio. Ce la giocheremo, a prescindere dall’avversario”.

GASPERINI – “Molto merito è suo, questo percorso iniziò con lui nel 2016. È fondamentale andare avanti assieme, il suo rinnovo è una notizia importante per chiunque”.

ILICIC E PAPU – “Amici, prima di tutto. E in campo formiano un attacco completo, tra i top in circolazione. Non lo dico io, parlano i numeri e i gol, resto anche per giocarmela con loro”.