NEWS

News proveniente da sosfanta

10 Giugno 2019 11:15

“NON FARAI MAI PARTE DEL MIO PROGETTO”: LA RISPOSTA DI CONTE ALLO SFOGO DI ICARDI

L’aria è quella di una rottura totale. Perché ormai si raccolgono i cocci di un rapporto in frantumi: Mauro Icardi e l’Inter sono lontanissimi, su due pianeti diversi, le scorie di quei due mesi all’inizio del 2019 diventano determinanti. Antonio Conte non ha alcuna intenzione di tenere un giocatore che ha dimostrato di avere comportamenti sbagliati: la scelta non è tecnica ma ambientale, la prima regola imposta dal nuovo allenatore è di tagliare fuori dal progetto chi può creare problemi nello spogliatoio. L’ha fatto con gente come Diego Costa in passato dopo fiumi di gol, non avrà problemi a replicare anche con Icardi.

C’è di più, perché con il ritorno di Wanda Nara in Italia, Icardi ha mandato un messaggio molto chiaro destinazione Inter: “Voglio restare, provare a convincere Conte in ritiro. Lasciatemi dimostrare cosa posso dare partendo per il ritiro insieme”, il segnale firmato Maurito ai dirigenti. Una sorta di sfogo per assicurare che avrebbe potuto ancora dare tanto Un ultimo tentativo consegnato al suo entourage da riportare all’Inter. La reazione è stata perentoria: Conte ha dato mandato alla società di far sapere ad Icardi che “non farà mai parte del mio progetto”, non rientrerà nei piani, mai più in maglia nerazzurra dopo esserne stato bomber e capitano a lungo. Marotta e Ausilio lo comunicheranno a Wanda Nara nel prossimo incontro già fissato: nessuna chance, Conte è intransigente. La rottura sembra insanabile, il muro è altissimo nonostante Icardi voglia restare. L’Inter lo ritiene sul mercato, Antonio ha segnato il destino dell’argentino.