NEWS

News proveniente da sosfanta

15 Giugno 2019 18:30

IACHINI LANCIA KRUNIC: “HA GOL NEI PIEDI, FIDATEVI DI ME: SORPRENDERÀ TUTTI AL MILAN”

Alla scoperta del nuovo acquisto del Milan Rade Krunic. Beppe Iachini, che l’ha allenato per 16 partite all’Empoli nella stagione da poco terminata, ha così parlato di lui a Tuttosport: “E’ un elemento di grande qualità, che sa abbinare doti tecniche importanti a una buona fisicità. Ha personalità, in parole povere, per me, è un giocatore di grande livello. Con lui avevo parlato molto a gennaio perché c’erano già allora degli interessamenti di mercato e si pensava potesse andare via (al Genoa, ndr). E’ rimasto, convinto della scelta, ma si vedeva che aveva voglia di provare un’esperienza nuova. E’ cresciuto molto col passare dei mesi, è un grande professionista e sono certo che riuscirà a fare bene anche al Milan. Se è pronto al grande salto? Assolutamente sì. Mentalmente è un ragazzo forte, ci teneva ad avere la grande occasione e sono felice per lui che sia arrivata”.

CARATTERE – “Io lo definirei un bravo ragazzo, al di là degli aspetti caratteriali. E’ un ottimo professionista, si è sempre allenato seriamente. Ha i valori giusti. Si ritaglierà uno spazio nel Milan? Ma certo, grazie alla duttilità tattica che ha, sicuramente saprà imporsi. E’ chiaro, nel Milan troverà tanti giocatori forti, di qualità, ma lui non è da meno e saprà sorprendere tuti. Lo vedo ovunque, sicuramente in tre dei quattro ruoli di centrocampo, ovvero mezzala destra e sinistra, ma pure trequartista. Lui nasce come mezzapunta dietro gli attaccanti e li ha pure giocato nelle ultime stagioni con l’Empoli. Io ho preferito abbassarlo da interno nel 3-5-2 al fianco del regista. E’ un giocatore che sa svolgere bene le due fasi, è bravo tatticamente ed è continuo durante la partita. Ha gamba e ha ottimi movimenti con e senza palla e sa determinare negli ultimi metri. Io ho battuto spesso con lui su questo tasto, volevo che fosse più incisivo sottoporta perché ha un buon tiro e diversi gol nei piedi. Ripeto, per me è semplicemente un giocatore forte. Con Giampaolo potrà giocare mezzala o trequartista, il meglio lo può dare da interno destro, il ruolo dove l’ho utilizzato più spesso (con Iachini in panchina, 13 gare, 3 gol e 2 assist; con Andreazzoli 20 partite, 2 reti e 4 assist, ndr)”.