NEWS

News proveniente da sosfanta

18 Giugno 2019 14:45

BOLOGNA, SABATINI SHOW: ANNUNCIA UN ACQUISTO! “MI VERGOGNO PER DESTRO. ORSOLINI E PULGAR…”

Walter Sabatini si presenta a Bologna. È il nuovo responsabile della supervisione e del coordinamento delle operazioni calcistiche di Bologna e Montreal. Questo il suo show in conferenza stampa.

ORSOLINI – “La rosa sarà rivisitata, ma senza cambiare troppo. Arriveranno giocatori di talento, certamente. C’è già un impegno nel confermare i giocatori più importanti. Orsolini? Ha fatto anche 5-6 colpi l’altro giorno in Under 21. Domani scadono i termini per il riscatto, poi andrà rinegoziato il contratto con il suo procuratore, il pessimo Donato Di Campli (ride, ndr), e vedremo come mettere a posto la cosa, ma la metteremo a posto”.

NUOVO ACQUISTO – “Pulgar ha segnato di testa, ma chi lo marcava? Lo marcava il nostro, il giapponese?”. Il Bologna infatti ha di fatto preso il terzino classe ’98 Takehiro Tomiyasu: “Bigon, lo possiamo annunciare? Diciamo che è un’ipotesi concreta (ride, ndr).

PULGAR – “Sentiremo anche il mister su chi vuole tenere, penso che Pulgar sia uno di questi. Togliere la clausola? Lo gestiremo al meglio, non saremo tonti”.

DESTRO – “A Mattia ho voluto un bene anche esagerato. L’abbiamo preso a 22 anni, pagandolo abbastanza, è stata un’operazione perfetta. Alla Roma ha fatto 25 gol in 40 partite. Di quello che è successo a Bologna un po’ me ne vergogno, non è più il giocatore che sembrava essere. Ha perso slancio, cattiveria, fiducia. A parte quando ha fatto il gol finale contro il Sassuolo che si è infortunato, si è stirato esultando. Destro è un calciatore forte, il Bologna non lo butterà via. Poi sentiremo il mister, che qui ha le chiavi di casa”.

DIFENSORE CENTRALE – “Lyanco non si può tenere, qualsiasi scelta sarà quindi al ribasso. Perché Mihajlovic voleva la sua conferma. Qualcosa quindi perdi, ti verrà anche una piccola crisi depressiva. Poi magari puoi passare all’esaltazione, se prendi un giocatore di qualità superiore”.

BOLOGNA – “La cavalcata del girone di ritorno è stata fantastica, tant’è che ho già detto a Mihajlovic che se noi riusciremo a trasformare l’eccezionale in normale saremo già a metà dell’opera. Ho trovato un’organizzazione importante e una grande partecipazione di tutti. C’è una banca dati eccezionali che io stesso faccio fatica a seguire: ogni giocatore che ho sottoposto a Bigon in tempi rapidi ha avuto un riscontro dettagliato. Vuol dire che si è lavorato molto duro in questi anni. È la mia sfida finale. È un po’ melodrammatica, me ne rendo conto. Non ho più voglia di andare a cercare cose. Voglio ottenerle qui e voglio ottenerle subito. Non chiederemo a Sinisa di arrivare in Europa, ma gli chiederemo di lottare per ottenere qualcosa. Non più piacciono le griglie estive sui giornali, che danno il Bologna nono. Allora facciamo così, diciamo che voglio arrivare terzo. Suning? Coi cinesi non siamo andati d’accordo in alcune cose, io andavo troppo di fretta”.

BIGON – “Bigon? Ho la testa piena di cose e Bigon sta funzionando come un catalizzatore: anche per questo ho grande rispetto per lui.  Sono stato l’uomo più insultato del continente, so cosa succede quando le cose non vanno bene. Ho trovato un uomo sereno, non l’ho mai sentito sfogarsi. Lavoreremo insieme, alla perfezione. Ho chiesto a Di Vaio di seguirmi, mi aiuterà in giro per il mondo”.

TOTTI – “Offerta del Bologna a Totti? No”.

ALISSON E SALAH – Altro siparietto durante la conferenza stampa. Parla Fenucci: “Il Liverpool ha vinto la Champions pur avendo il proprietario a distanza”. Interviene Sabatini: “Sì, coi nostri giocatori… Questa non scrivetela però”. Riferimento chiaro ad Alisson e Salah.