NEWS

News proveniente da sosfanta

19 Giugno 2019 15:57

DE LAURENTIIS: “SÌ A JAMES, PRONTI A CHIUDERE! LA VERITÀ SU LOZANO, VOGLIO MANOLAS MA…”

Aurelio De Laurentiis dice tutto sul mercato del Napoli. Intervenuto a Radio Kiss Kiss Napoli, ha parlato della trattativa per James Rodriguez e non solo: “James Rodriguez, noi abbiamo sempre detto che avevamo bisogno di mettere a punto i due terzini e un attaccante. James risponde ad un desiderio di Carlo Ancelotti. Non so quanto risponda al 100% alle nostre esigenze di gioco. Ma non si può mettere in dubbio la sua bravura e professionalità. A un certo punto bisogna anche responsabilizzare il proprio allenatore, lui lo desidera fortemente e sa cosa può rendere. Sa perfettamente quanto può essergli utile, io non faccio una piega. Anche se è costosissimo andiamo avanti. Se non dovesse andare in porto James Rodriguez che stiamo elaborando che stiamo portando avanti con Jorge Mendes, nostro amico, si passerà con Mino Raiola alla possibilità di avere Lozano”.

UN COLPO IN ATTACCO – “Sia James che Lozano? Non esageriamo. Non possiamo prenderli tutti e due se poi non li facciamo giocare. Dobbiamo tutelare anche gli altri calciatori che abbiamo. Milik, Mertens, Insigne, Younes, Callejon, non li possiamo ignorare. Noi prima dobbiamo vendere e poi comprare. Il mercato ufficialmente non si è aperto, siamo in una fase di amoreggiamento, poi il primo luglio passeremo dagli orali agli scritti nelle trattative. Sempre dopo aver venduto”.

MANOLAS – “Albiol ci ha comunicato di non voler continuare con il Napoli. Noi non obblighiamo nessuno. Ha 34 anni e gli veniamo incontro per riconoscenza. Ma se vuole andare via mi fa solo una cortesia. Siamo chiamati a rimpiazzarlo e Manolas può essere un ottimo rimpiazzo. Ma ci sono vari problemi: caratteriale, è un giocatore che dà alcuni problemi. Giuntoli dovrà parlarne con lui. Noi vogliamo persone tranquille, non vogliamo problemi nello spogliatoio. La Roma poi è uno scoglio con una nuove impostazione gestionale, c’è un nuovo ds e un nuovo allenatore. Stiamo verificando come poter acquisire a un prezzo consono e giusto per un giocatore che già ha una certa età. Non è più rivendibile. Mi sta anche bene, ha gli attributi, va bene fino a tarda età. Ma non bisogna sperperare. Già ha uno stipendio importante, se ci abbiniamo l’incidenza del cartellino, diventa una cifra illogica per il mercato italiano. La clausola di Manolas? A 36 milioni la devono abbassare. Con tutto il rispetto che ho per Manolas, con una logica sua anagrafica, è un valore molto più basso. Ci sono certi presidenti, di cui non faccio nome, da cui ho comprato prezzi esagerati e poi vogliono pagare i miei la metà”.

STRATEGIE DI MERCATO – “Io non sono un disperato, abbiamo una squadra doppia e non mi manca nessuno. Se la voglio migliorare lo possiamo fare. E’ una cosa che riscontro tra i presidenti italiani, all’esterno è più semplice. Io e il Real Madrid ci abbiamo messo tre minuti per trovare l’accordo per Higuain con una telefonata. Speriamo di trovare lo stesso accordo per James Rodriguez. Jorge Mendes il più bravo al mondo come agente. E’ un amico. Sarà molto costoso James, sicuramente. Ma facciamo il sacrificio per uno… Così si può fare”.

NUOVA SERIE A – “Sarà un’estate all’insegna del calcio spettacolare. Ci saranno delle partite bellissime, saggeremo il vero Ancelotti dopo un anno di Napoli, lo potremo vedere più concretamente. Con Sarri alla Juve e Conte all’Inter sarà molto divertente il campionato. Sarà con i fuochi d’artificio, con scazzottamenti a destra e sinistra. Il tifoso non può che gioirne”.