NEWS

News proveniente da sosfanta

24 Giugno 2019 19:15

NEWS – INCONTRO PER VERETOUT, ROMA IN POLE! KABAK, BARELLA, MILINKOVIC, “CHIESA AL 99%”

Ancora novità di calciomercato in questa giornata intensa, dagli obiettivi delle big alle idee delle squadre più piccole ma ambiziose. Per il fantacalcio cambia poco, quello che conta sono i nomi e i bonus. Ecco le ultime novità di mercato da Sky Sport e dai quotidiani.

VERETOUT – Roma in pole position per Jordan Veretout. Come riportato da Sky Sport, c’è stato oggi come previsto l’incontro tra la società giallorossa e l’agente del giocatore, Mario Giuffredi. Il summit è stato positivo, col procuratore del francese che ha ricevuto un’offerta molto importante. Ora la palla passa alla Fiorentina e al giocatore, che ha sul piatto anche una proposta del Milan. La Roma si è mossa per prima e resta in pole position. Un tentativo per Veretout lo aveva fatto anche il Lione, arrivato a offrire alla Fiorentina 20 milioni più 2 di bonus: il centrocampista, però, vuole rimanere in Italia. Roma in pole, Milan subito dietro e Napoli al momento defilato: la corsa a Veretout entra nel vivo.

KABAK – È sfida tra Milan e Bayern Monaco per il giovane talento Ozan Kabak. Il difensore classe 2000 dello Stoccarda è conteso sul mercato, i rossoneri oggi hanno avuto un incontro con i suoi agenti, i fratelli Ozdemir. L’incontro è stato a Casa Milan nel pomeriggio, prima di prendere una decisione il suo entourage ha voluto parlare con i dirigenti rossoneri. Kabak ha una clausola da 15 milioni, quindi è tutto nelle mani del ragazzo. E anche il Bayern spinge…

BARELLA – L’Inter continua il pressing su Barella. Oggi il suo agente, Alessandro Beltrami, ha incontrato di nuovo la dirigenza nerazzurra, non una novità in questa settimane. Si è parlato ancora di Barella, dopo il summit il procuratore e Piero Ausilio hanno lasciato insieme la sede dell’Inter (senza commentare). Beltrami è anche l’agente di Radja Nainggolan, che ha il futuro incerto.

CHIESA E DE ROSSI – Il nuovo presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, ha parlato ancora, come riportato da FirenzeViola: “Chiesa rimane? Io fino a oggi posso dire che resta, poi non so se c’è qualcosa che non conosco io, ma al 99% ci sta che resta per un anno. De Rossi? Io non so niente. E’ un bravissimo ragazzo, non critico, ma ci sono troppe fake news nel calcio”.

PADOIN – Simone Padoin lascia il Cagliari, ora è davvero finita. Il giocatore era in scadenza di contratto e ha salutato tutti su Instagram: “Carissimi amici, dopo 3 anni intensi e bellissimi è arrivato il momento di salutare ciò che per me e la mia famiglia ha rappresentato la nostra CASA: avrei voluto proseguire questo percorso il più a lungo possibile ma non sempre le cose vanno come si desidera! Nonostante il dispiacere, rimangono dentro di me solamente i ricordi stupendi di questi 3 anni vissuti qui”.

LUKAKU – La priorità dell’Inter è una sola, in attacco: Romelu Lukaku. Un’accelerata netta e convinta, garantisce La Gazzetta dello Sport al punto da sottolineare come il Manchester United abbia invitato Romelu a cercarsi un’altra squadra: “La famiglia Zhang sta dando la massima disponibilità ad investimenti rilevanti, ma questo non significa che per l’Inter sia un’estate di shopping forsennato. La priorità all’operazione-Lukaku ha una valenza strategica. Conte lo considera centrale nel suo progetto e Marotta si sta muovendo per vedere se è possibile metterlo a disposizione del tecnico già per il 7 luglio, per il raduno di Lugano. In ogni caso lo stesso giocatore preme per avere chiarezza sul suo futuro, ben sapendo che il rinnovo imminente di Rashford è la riprova di come Solskjaer e il club puntino decisamente sull’inglese: ovviamente a suo danno. Sinora Lukaku ha agito con diplomazia sotto la regia del suo agente Federico Pastorello, ma ora che la vicenda sta entrando nel vivo un suo cambio di rotta non sorprenderebbe. Il panzer belga ha già dimostrato con i fatti di essere pronto ad un taglio dell’attuale stipendio per favorire l’assalto nerazzurro: senza considerare i bonus è disposto a scendere a quota 6,5 milioni, come l’uruguaiano Godin. Con simili presupposti, insomma, si possono prevedere a breve puntate importanti”.

MILINKOVIC – Sergej Milinkovic-Savic per sostituire Adrien Rabiot. Il nuovo direttore sportivo del PSG, l’ex Milan Leonardo, ha deciso: cercherà di prendere il serbo, anche se trattare con Lotito non è mai semplice. Dalla Francia è in arrivo un’offerta da 75 milioni di euro per il cartellino del centrocampista. Leonardo aveva già provato a portare il giocatore al Milan per 120 milioni rateizzabili in quattro anni, senza riuscire a chiudere l’operazione. Adesso lo vuole a Parigi, c’è anche la Juve che però ha rallentato e il PSG invece insiste. Adesso è pronto a riprovarci, per una cifra inferiore rispetto ai 100 milioni chiesti dal presidente Lotito. Lo annuncia oggi il Corriere dello Sport: il PSG farà sul serio e attenzione perché per un’offerta tra gli 80 e i 90 milioni, dunque appena al di sotto dei 100 ipotizzati in partenza, Lotito accetterebbe di cedere Milinkovic, deciso quest’anno a cambiare squadra. Lo ha già fatto sapere e capire chiaramente. Il PSG si muove, la Lazio aspetta la proposta giusta e la Juve osserva con attenzione la situazione.