NEWS

News proveniente da sosfanta

26 Giugno 2019 08:15

LA ROMA HA PRETESO VERGANI COME ZANIOLO: CHI È IL TALENTO DELL’INTER CEDUTO PER DZEKO

Un anno fa, di questi tempi, la Roma pretendeva un certo Nicolò Zaniolo dall’Inter a titolo definitivo e senza clausole di riacquisto. Lo voleva come parte dell’affare Nainggolan a tutti i costi, è stato valutato 4 milioni e oggi vale almeno dieci volte di più. Da sconosciuto a talento (con le sue pause e i suoi errori, chiaro), di certo Zaniolo rimane un rimpianto nerazzurro e adesso – un anno dopo – si ripete un’altra cessione giovane destinazione giallorossa. Attenzione: non tutte le ciambelle riescono col buco, non significa che l’Inter abbia sbagliato a priori ma è semplicemente la cronaca di una situazione che si è ripetuta, tutto qui.

Come rivelato da Sky Sport, infatti, la Roma ha voluto a tutti i costi Edoardo Vergani per privarsi di Edin Dzeko che andrà all’Inter. “Uno sconosciuto”, dirà qualcuno. Magari come Zaniolo un anno fa, poi diventato grande in fretta. Vergani era praticamente già del Sassuolo, doveva rientrare nell’affare Sensi (che si farà lo stesso con un altro giovane all’interno), contratti già pronti finché oggi la Roma ha bloccato tutto perché ha voluto Vergani in giallorosso. Detto, fatto.

L’Inter lo cederà a titolo definitivo, Edoardo porterà una plusvalenza utile per il Fair Play Finanziario. Ma chi è questo attaccante italiano? La firma del contratto con l’Inter arriva all’età di dodici anni, dopo una intensa esperienza al Monza. Strappato alla concorrenza del Milan nel 2014, Vergani ha nella stagione 2017/2018 quella dell’esplosione. Con la formazione di mister Zanchetta mette a segno 17 gol in 23 presenze. Nel maggio dello stesso anno trascina l’Italia Under 17 in finale all’Europeo, proclamandosi capocannoniere della manifestazione con 4 gol.

Nell’ultima stagione è stato penalizzato da qualche infortunio ma sopratutto dalla grande concorrenza di Colidio, Merola, Salcedo e Adorante: ha giocato molto poco in Primavera, giusto raccontarlo. Ma sul talento sono pronti a giurarci in tanti: Fiorentina e Bologna lo volevano, l’aveva spuntata il Sassuolo e invece andrà proprio alla Roma.